jcm800: testata o combo?
consigli e motivazioni per eventuali annate/modelli?

beh
piu sono vecchi e meglio
ma poi la produzione marshall ha dei sussulti e potresti trovare dei gioielli anche fra quelli piu recenti. o dei cessi in quelli piu vecchi;) la diatriba principale fra il mono e il due canali.
il primo di costruzione piu tradizionale il secondo piu industrializzato. il due canali ancora piu soggetto a sbalzi qualitativi, nel senso che, pur essendo generalmente meno amato del predecessore, non raro trovarne qualcuno che suona meglio di tutti gli altri messi insieme.
insomma, il mondo marshall una massa vitale ed imprevedibile, e sinceramente difficile beccare male: suonano tutti bene, qualcuno suona meglio, raramente trovi un cesso, non si rompono mai, e secondo me sonoda comprare anche rotti, tanto si aggiustano con poco: sono un po' come la fiat 127, te la ripara anche il calzolaio. al riguardo ti copincollo in vecchio post, tanto per non mandare disperso qualche mio antico sudatissimo manoscritto;)

>
> non ho mai capito qual il migliore.... chi i dice che il 2 canali fa
> schifo, chi mi dice che migliore del monocanale, chi mi dice che i combo
> fanno lezzo e le testate sono grandi...
> un gran bordello insomma... :-)

la differenza fra mono e duecanali:
il monocanale un Marshall, di quelli veri, fatti come una volta, tipo superlead plexi, con la modifica del mastervolume. cio, se tu prendi un superlead del 71 gli sposti due fili (nel senso di fargli una modifica dal costo zero e tempo 5 minuti) diventa un 800 dell' 81. se tu prendi un 800 dell' 81 e gli sposti due fili diventa un superlead del 71 ...ok? quindi non ci sono pugnette tipo sendreturn, reverbero ecc perch sul superlead non ci sono, all' epoca non servivano, sono ampli spartani, rudi, grezzi ed efficaci.
la comparsa del duecanali invece coincide innanzitutto con un evoluzione tecnica dello schema che prevede i potenziometri cablati direttamente sulla scheda, cos come gli ingressi, che da allora diventeranno orrizzontali , anche sul monocanale. poi il canale lead viene corroborato con l' aumento di gain dato dall' inserimento di alcuni "diodi" che plasmano la distorsione in maniera differente da quella "puramente" valvolare dell' 800.
Allora, bisogna innanzitutto chiarire che il "puramente valvolare" del monocanale cmq una inesattezza, sonosempre i componenti solidi tipo resistenze e condensatori presenti nell' ampli che determinano + o- guadagno, con diversificazione timbrica a seconda della marca e della tipologia del componente, ancor piu che la scelta delle valvole. e quindi questa distorsionoe PURA tanto pura non . sempre indotta artificalmente, se vogliamo. Tornando al duecanali, questo presenta quindi, oltre ai suddetti componenti tipici , anche ulteriori DIODI che colorano e/o caratterizzano ulteriormente il suono rispetto al monocanale. In due parole: sti diodi, c' a chi piacciono e a chi no. tutto li. il suono del duecanali un po diverso, e statisticamente viene preferito il monocanale. ma degustibus ecc.ecc
Ah, eppoi c' il fatto che il duecanali non facilmente modificabile come il mono. se lo si volesse vintagizzare a tipo plexi, ci sarebbe da tribolare di piu, e con risultati forse piu scarsi, e con la quasi sicura perdita di un canale...... a meno di non cannibalizzarlo di brutto:)
Cosa c' da dire ancora? questo: il rev quello che , non il massimo della vita. E cos pure la separazione dei due canali. sono cose queste che non sono versatili. il rev non lo regoli come ti pare ma ha praticamente una posizione sola o quasi, diversamente disturba. anche i due canali, non riesci ad usarli a tutti i volumi. oltre un certo punto il clean comincia a distorgere pure lui, ma soprattutto quasi impossibile (o cmq non facile:) raggiungere un soddisfacente equilibrio fra i due volumi.
Allora perch il duecanali vanta una folta schiera di sostenitori anchesso? perch bene o male, qualche buon suono da qualche parte lo cava pure lui. paradossalmente il duecanali ha piu limiti perch il maggior numero di regolazioni invece che aumentare la scelta di suoni ne riduce la fattibilit, ma non raro che a molti piaccia cos com' perch vi ha trovato i propri suoni preferiti.

peps

(quelli che seguono sono testi rubati senza autorizzazione a Mr.G)

> Monocanale significa che per crunchare bisogna alzare il volume, no? Un 2
> canali, tipo JCM900 come lo vedi? Possibile poi che una JCM800 con vent'anni
> di attivit alle spalle costi oltre 900 euri? I JCM2000 come sono?
>
> Chi Dino?

sono io

> Quello del Crodino?

no ma giuro che riconoscero' un premio a chi sapra' fare finalmente una battuta originale sul mio nome ;))
Cmq, venendo alla tua domanda, quoto quello che ha detto Peps e motivo:

1) la leggenda secondo cui un marshall (in questo caso parliamo del jcm800 o al limite di un plexi anche reissue) non ha un pulito o perlomeno non bello, e' assolutamente infondata. A furia di sentirlo dire me ne ero convinto anche io finche' non ho verificato di persona (a onor del vero, Peps me lo aveva sempre detto che era una bufala).
Il clean del Marshall e' semplicemente diverso da quello (quasi) di riferimento che e' il Fender. Questione di gusti e di esigenze....ma, ripeto, il clean c'e' ed e' anche bello. E ti consente di fare quasi tutto senza problemi.
2) il bello dei marshall (jcm800 monocanale in primis) e' che, come ho gia' detto decine di volte, qualunque pedale OD o distorsore ci colleghi, suona sempre bene. Al contrario dei fender che sono spesso refrattari a certi distorsori. L'esempio piu' classico e' dato dal tanto bistrattato (ed economico) DS1....su molti ampli e' una zanzara....sul jcm800 e' bellissimo. Immagina i pedali di qualita'! Tecnicamente, pero', non sono in grado di spiegarti il perche'. Quello che dico viene fuori da prove e controprove fatte personalmente.
Questa cosa non e' di poco conto perche', nonostante stiamo parlando di un monocanale, grazie all'uso appropriato di pedalini, ti ritrovi paradossalmente tra le mani un ampli versatilissimo. E' come avere tanti canali diversi e poter ottenere tante sfumature di suono. Potresti, ad es., usare l'ingresso LOW per assicurarti maggiore riserva di pulito e giocare coi pedali per la distorsione. Oppure vai nell'ingresso HIGH (che ha piu' botta) e assicurarti un ottimo clean di base regolando bene il pre e il master e procedere ugualmente coi pedalini. Se tendi, usando l'ingresso HIGH, ad alzare il pre, hai tutta una serie di sfumatore sonore....dal crunch leggero (se suoni piano esce un clean appena un po' sporco...piu' picchi piu' senti il crunch...qualcuno la chiama *dinamica*) fino a una distorsione mai pesante (che, se ti serve, puoi ottenere aggiungendo un pedalino esterno).
Ci tiri fuori dei suoni (se sono questi quelli che ti interessano) davvero formidabili. Dal blues al rock. Ho molti OD ma con nessuno riesco ad avere il suono godurioso che ottengo col master a piacere (dipende dal vol che vuoi ottenere) e il pre a ore 14. Da l in poi, puoi solo godere. E rimane sempre la possibilita' di aggiungere un pedalino per spingere ancora di piu'. Se poi usi il vol della chitarra, passi dal crunch al clean in un attimo. Insomma, le sfumature sono davvero tantissime. Se suoni coi single coil, e' impagabile, questo ampli. Sembrera' strano ma nella sua semplicita' costruttiva e' un ampli sofisticato da usare. Chi impara ad usarlo bene, fa rimanere tutti cos: O_O. Io sto imparando.
3) il jcm800 monocanale e' figlio degli storici Plexi...quando gli ampli li facevano con un certo criterio, puntando al suono. Gia' col 2 canali e poi col 900, mi hanno spiegato, ottieni la distorsione dai diodi (qualcuno ferrato potra' spiegare meglio) che risulta essere un po' piu' fredda....forse un pelino finta. Cmq la differenza si sente.
4) io ho la tanto bistrattata 1922 nella quale ho messo 2 Greenback. Ci sara' senz'altro di meglio ma ti assicuro che suona benissimo.
5) il costo di un jcm800 monocanale non dovrebbe superare i 600/650 euro....dipende dalla configurazione (combo 1x12 o 2x12, testata, 50 o 100W, ecc.) e dalle condizioni.
Molto belle sono le valvole finali JJ su questo ampli. Le pre che mi sembra ci suonino meglio (secondo la mia recchia che NON e' bionica), sono le EH e le Sovtek LPS.
6) unica pecca, se si vuole utilizzare la dist. dell'ampli a vari livelli, e' l'assenza di un loop parallelo. Un tecnico bravo con modica spesa te ne puo' realizzare uno valvolare senza problemi.
7) se trovi una plexi reissue small box (il cabinet piccolo) la si puo' modificare con pochissimo e farla diventare un jcm800 (sono mooolto simili...padre e figlio), col vantaggio del minor peso. Qualcuno la chiama *crunch mod*, qualcuno semplicemente *master vol mod*....cmq funzia alla grande.
Io ho fatto cos:http://mrguitar.altervista.org/testarossa.htm e sono felice ;))
In bocca al lupo.

MrG

P.S. Peps, come sono andato? ;)

> Il Marshall lo vorrei apposta per non usare i pedali,

guarda...sai cosa penso? facevo fatica a capirlo PRIMA ma una cosa che funziona alla grande e' un JCM800 con un po' di pedali. E' come avere un ampli con tanti canali quanti pedali hai sotto i piedi + 1.
Diciamo del jcm800 monocanale. Tu ti attacchi all'ingresso low e quando hai bisogno di un crunch o di un distorto, schiacci il pedalino apposito. Il clean del JCM800 e' buono.....non vellutato come certi fender ma cmq molto buono. La cosa grande, tra le altre, dell'800, e' che suona alla grande con qualunque pedale. Addirittura il DS1 che sui fender non si puo' sentire, sull'800 e' molto bello....mai sentito il DS1 suonare cos.
Alla fine ho molti piu' canali di qualunque altro ampli: clean e svariati distorti, se voglio, anche molto diversi tra loro....ampli di grande affidabilita' e robustezza....un vero carrarmato del rock (ma non solo). Quando penso ai pedali, mi sento come un pittore davanti alla sua tavolozza mentre sceglie i colori piu' adatti al quadro che sta dipingendo sapendo che mischiandone due o piu' in modo sapiente, puo' ottenere infinite gradazioni di colore....non so se mi spiego.
Il jcm800 aiuta alla grande a realizzare tutto cio'. Allora, dicevo all'inizio, sai che penso? che alla fin fine il jcm800 MONOcanale si e' rivelato l'ampli piu' versatile del mondo.

> altrimenti mi prendo
> un Laney e ci metto davanti un Guv'nor.

grande pedale il guvnor.

> Tra JCM 900 e JTM30 qual' il meno peggio?

tutti parlano male del jcm900 ma io l'ho sentito usare live in alcune situazioni e a me e' piaciuto. Poi se solo penso a Stef Burns che ha mille volte dichiarato che usa solo il jcm900 sia live che in studio....beh...procurati Swamp Tea del suddetto. Quello e' un jcm900!

MrG

torna a LE MIE FAQ