Sto curando l' insonorizzazione di base dei nuovi studi della Fonoprint di...

...Bologna (Dalla, Vasco, Morandi, Carboni, Mannoia, Bersani, Stadio... Lunapop::))) e magari a qualcuno interessa così per curiosità sapere come è costruito uno studio moderno dal punto di vista dell' isolamento acustico:

innanzitutto il concetto fondamentale è che l' ambiente, anzi ogni ambiente (la regia, e le varie sale dove si suona) , devono essere completamente scollegati strutturalmente uno dall'altro. praticamente si tratta di costruire una stanza galleggiante dentro l' altra senza nessun tipo di contatto rigido o fisso fra le due.

il sottofondo in cemento dei pavimenti (che verranno realizzati in legno) è posato su un manto di lana di roccia di 5 cm ad altissima densità e lo stesso materiale posato verticalmente ai lati del massetto ne impedisce il contatto con la parete. è interessante notare come, mettendosi a cavallo di una porta con un piede di qua ed uno di la e battendo il martello sul pavimento, si percepiscano le vibrazioni solamente sotto il piede destro e non a quello sinistro (ovviamente usando il martello con la mano dx :-) sulle pareti sono stati applicati 10 cm di lana di roccia ed una doppia pannellatura in cartongesso, lo stesso nel soffitto che è appeso a 4 travi in legno appoggiate solo sulle pareti in cartongesso (più qualche tirante a smorzamento verso il soffitto in cemento dello stabile) e non alle pareti in muratura.

Il progettista non ha inteso usare lastre in piombo come altre volte mi è capitato perchè reputa la resa sproporzionatamente ridotta rispetto al costo.

le porte sono sempre doppie, simili al tipo antincendio, poste ovviamente una di fronte all' altra all' ingresso di ogni stanza ma le strutture delle due porte non si toccano fra di loro, ne sono ancorate alla parete in muratura ma solo a quella in cartongesso. questo tipo di soluzione garantisce un abbattimento sonoro di circa 70 db, che non sono un gran chè dato che corrispondono più o meno al parlato di due persone a volume di conversazione normale !

ma il bello deve ancora venire:

all' interno dell' ambiente sopradescritto verrà creato un altro ambiente le cui pareti saranno distanti mediamente una 50ina di cm dal cartongesso....! questo nuovo locale avrà forma ottagonale e presenterà in varie zone delle pareti e del soffitto le famose "trappole acustiche" che sono una sorta di labirinto costituito da una miriade di pannelli di legno rettangolari appesi con delle funicelle che presentano, incollato su ambedue le faccie, un materiale simile alla lana di vetro... è questo il sistema che provvederà ad un ulteriore e drastico abbattimento dei db, e verrà realizzato da una ditta inglese specializzata in studi di registrazione.

al soffitto verranno poi appese delle pannellature in legno pregiato dalle varie forme, dimensioni ed inclinazioni e sulle pareti altrettanto, dove però in ampie zone un tessuto particolare a doppio strato si alternerà al legno per mascherare le "trappole", il tutto per creare un ambiente che, anche dal punto di vista estetico, si preannuncia SPETTACOLARE!! ah, un ultima curiosità , e forse la cosa più importante:

l' ambiente dove suonano i musicisti è si curato dal punto di vista acustico, ma senza esagerare... ci sono anche molte pareti riflettenti e lo scopo primario non è quello di abbattere completamente gli echi ed i reverberi, bensì di ridurre al massimo le emissioni sonore verso l' esterno e per non disturbare i vicini, e per non sovrapporsi a chi , magari nello studio adiacente, sta registrando qualcos' altro.

L' ambiente fondamentale, quello che viene curato al massimo è la Regia, dove c'è il mixer (azz... oggi ne ho visto uno che era il doppio del mio tavolo da ping pong!!!!;-)

è lì, dove si ascoltano i suoni e dove si decidono i mixaggi che la resa acustica deve essere perfetta ed assolutamente asettica, al punto che nel nuovo complesso che la Fonoprint sta realizzando, la Regia è l' ambiente più grande e curato in assoluto, almeno il doppio degli altri, al contrario di cio che a volte avveniva in passato dove la regia era uno "stanzino" al confronto del "salone" riservato ai musicisti....

beh

ciao

BS




torna a LE MIE FAQ