Tube Tools
-o-

I PETTORALI DEL BARBARO
Un'Opinione di paciocco su Conan il Barbaro (Dvd) (28 Maggio 2006)


La valutazione di questo autore:   Valutazione di Conan il Barbaro (Dvd) su paciocco


Vantaggi: Intenso - Spettacolare - Avvincente
Svantaggi: Nessuno

Lo consiglieresti ai tuoi amici? Sì 

Opinione completa
Cast
Conan Arnold Schwarzenegger
King Osric Max Von Sydow
Valeria Sandhal Bergman
Subotai Gerry Lopez
Thulsa Doom James Earl Jones
Rexor Ben Davidson
Il Mago Mako
Guida Franco Columbu
altri personaggi Cassandra Gava
altri personaggi Valerie Quennessen
altri personaggi William Smith

Regia John Milius

Sceneggiatura John Milius, Oliver Stone

Costumi John Bloomfield

Fotografia Duke callaghan Ercole

Montaggio Carroll Timothy O'meara

Musiche Basil poledouris Kohout


Scenografia Ron cobb Atkinson


TRAMA

La tribù di Conan conosce il segreto dell'acciaio con il quale forgia le spade dei suoi guerrieri. Uomini a cavallo attaccano di sorpresa il villaggio. Nessuno si salva ad eccezione di pochi bambini tra i quali Conan, che vengono portati via come schiavi ed adibiti alla grande macina. Con il passare degli anni a quella vita crudele sopravvive solo Conan che si è trasformato in un gigante dalla forza erculea.

Viene quindi addestrato a combattere nell'arena come gladiatore. Ben presto diventa invincibile; innumerevoli le sue vittorie; tanto da guadagnare la libertà.

Una sola cosa lo spinge; la ricerca della vendetta, contro chi ha sterminato la sua gente. Una immagine nella sua mente: due serpenti incrociati che si fronteggiano; il simbolo del suo nemico.

Si trasforma in un ladro temerario ed insieme a due compagni d'avventura, cincontrati per strada, Valeria e Sabotai, penetra nella reggia di Re Osric che gli affida il compito di riportargli la figlia che Tulsa Doom, capo dei fanatici della potente setta del doppio serpente, ha rapito soggiogandola alla sua volontà. Conan riconosce in Tulsa Doom l'assassino dei suoi genitori.

La sua forza non è però pari alla potenza di Tulsa Doom che ha facilmente ragione di lui. Solo l'intervento di Valeria e Sabotai riusciranno a salvarlo e a porlo nelle condizioni, accomunando l'astuzia e la forza, di vendicarsi del malvagio stregone e salvare la figlia di Osric.

Questa la trama del Film. Ma queste poche righe non possono dare l'idea della sua spettacolarità.

Senz'altro è la più bella pellicola del genere Mitologico-fantasy.

E' stato trasportato sul grande schermo un personaggio dei fumetti, di qualche anno fà, molto conosciuto in America, non tanto nel nostro paese. E' uno dei pochi casi in cui la trasposizione è riuscita; come ad esempio in Batmam, Superman, X-Men

Quasi sempre, quando si porta un eroe dei fumetti sullo schermo, o si ottengono risultati non eclatanti come per Spiderman o si va incontro a sonori fiaschi come per Tex Willer, Diabolik e Hulk.

Nel caso di Conan il risultato cinematografico è addirittura migliore di quello su carta stampata.

Per molti motivi:

• L'ambientazione è quella del fumetto; una non meglio identificata epoca "Barbara", in una terra non ben definita; prima della nascita delle moderne civiltà;

• La scelta dei costumi è curata nei minimi particolari;

• Le armi ed i combattimenti sono molto spettacolari;

• Il cast è straordinario; anche se molti attori erano poco conosciuti;

• La colonna sonora coinvolgente e trascinante;

• La sceneggiatura da Oscar; si nota la mano di Oliver Stone.

Ma sicuramente, determinate è stata la scelta dell'attore che doveva interpretare "The Barbarian":

• Praticamente un fumetto vivente in carne ed ossa; con gli stessi muscoli "impossibili" del suo "alter ego" cartaceo;

• L'aspetto "teutonico"; quindi nell'immaginario comune il vero "Barbaro".

• Ma soprattutto queste due caratteristiche erano vere; non si doveva ricorrere a nessun trucco cinematografico; l'eroe di carta era reale. L'unico del suo genere.

E' chiaro che stiamo parlando di Arnold Schwarzeneger, le sue fattezze erano addirittura più "irreali" del fumetto. Dopo il film; tale è stato il successo, che il Comnan cartaceo è stata ridisegnato con la fisionomia di Arnold.

E' stata la pellicola che lo ha lanciato quale stella di Holliwood; tanto che in pochi anni è diventato l'attore più pagato. Prima di essa c'erano stati due o tre lavori. "Ercole a New York", e un'altra pellicola di poco conto. In quelle circostanze era evidente la sua inesperienza; le interpretazioni hanno lasciato molto a desiderare. Poi c'era stato "Uomo d'Acciao (Pumping Iron", di cui ho parlato nell'opinione "Fatti come Scimmie"; si trattava, comunque di un documentario.

Quando è uscito "Conan il Barbaro", mi aspettavo, come nelle precedenti pellicole, una recitazione scadente. Invece sono rimasto letteralmente "scioccato"; la crisalide si era trasformata in farfalla.

Arnold aveva acquisito padronanza scenica; una recitazione da manuale. Chiaro che aveva seguito dei corsi di recitazione. Più volte ho sottolineato la sua caparbietà e la sua determinazione. Era diventato anche un ottimo spadaccino. Tutte le scene di combattimento sono state interpretate da lui in persona senza controfigure. Maneggiava un pesante spadone stile medievale, come una leggerissima katana. Solo uno con la sua forza avrebbe potuto farlo.

Tornando al film, tutti i personaggi sono azzeccati; la loro recitazione è gemiale.

Le scene più belle sono quelle dei combattimenti. Eccezionale la performance di Sandhal Bergman che interpreta Valeria.

Da seguire come una "chicca" il combattimento nel cimitero.

Nel film ha in piccolo ruolo l'inseparabile amicone Franco Columbu di cui spesso ho parlato.

Una curiosità; Arnold aveva abbondonato le gare di Bodybuilding nel 1975, dopo aver vinto il sesto titolo consecutivo di Mr. Olympia (vedi Uomo d'Acciao). Naturalmente aveva continuato ad allenarsi ma non con la stessa intensità.

Per la preparazione del film era tornato ad allenarsi con rinnovata intensità insieme a Franco Columbu. I risultati furono così buoni. Che fece interrompere per qualche giorno le riprese e si presentò, inaspettatamente, al Mr. Olympia del 1980, dopo ben cinque anni di assenza.

Indovinate come andò a finire? Vinse il suo settimo titolo. Un altro atleta ha eguagliato questo record ed altri due l'anno superato con otto vittorie; ma i loro sono stati titoli consecutivi. Arnold è l'unico ad aver rivinto il titolo dopo aver lasciato la competizione per tanto tempo. Si è presentato sul palco in ottima forma (forse un pò inferiore a quella del '75) e certamente c'erano un paio di concorrenti alla sua altezza. Ma il suo carisma ebbe la meglio. E' la "Vecchia Signora" del Bodybuilding. Se la Juventus aveva Moggi, Arnold aveva dalla sua Joe Weider il padre del Bodybuilding mondiale.
Sul film credo di aver detto tutto. Vorrei aggiungere, come al solito, qualcosa sull'allenamento di Schwarzeneger. Qualcuno ha detto che rischio di andare fuori tema; non credo; ho parlato sempre di film interpretati da atleti o artisti marziali e la loro forma fisica e come l'hanno ottenuta, a mio avviso è parte integrante di una pellicola. Altri potrebbero parlare del trucco; degli effetti speciali ecc.. Poichè colleziono pubblicazioni e riviste del settore da 40 anni; ho avuto accesso a queste informazioni, direttamente quando sono stati realizzati questi film. Tenete presente che sono pellicole "vecchie"; molto anteriori ad Internet.

Arnold è stato forse il fisico più bello mai visto sul palco del Mr. Olympia; veramente statuario. Non aveva punti deboli: Fra tutti i gruppi muscolari due erano veramente impressionanti: Pettorali e braccia. Di allenamento per le braccia ho già parlato.

I suoi pettorali erano veramente spettacolari; mai visto ed eguagliato un torace simile.

Naturalmente, a causa della ridotta attività i pettorali avevano perso parte delle "leggendarie" dimensioni.

Per riportarli al consueto splendore, in vista di "Conan", decise di rispolverare uno dei suoi metodi preferiti: il "German Volume Training" o Allenamento di Volume Tedesco. Un workout in voga negli anni '60 in Germania; che Arnold, da buon teutonico, conosceva e cdiffuse in America.

Questo metodo sarà particolarmente gradito ai ragazzi; sembra che fra i maschi i pettorali siano un punto cruciale. I consigli sono oltremodo importanti per le ragazze perchè tonificheranno il loro petto senza l'ipertrofia caratteristica dell'altro sesso.

GERMAN VOLUME TRAINING

• ALLENARE I PETTORALI TRE VOLTE A SETTIMANA

• 1° esercizio distensioni su panca con bilianciere; scegliere un peso con cui potete effettuare agevolmente 12/13 ripetizioni. Lo scopo è quello di effettuare 10 serie, di dieci ripetizioni ciascuna di distensioni su panca. Fra una serie e l'altra dovete riposare esattamente 30' secondi. Ogni ripetizione deve essere eseguita con una cadenza 4/0/2; ossia quattro secondi per abbassare il peso; nessuna pausa nella parte inferiore; due secondi per alzare il peso. Noterete che le prime cinque serie saranno abbastanza agevoli; le ultime saranno veramente impegnative.

• 2° esercizio aperture (o croci) su panca inclinata con manubri; 5 serie di 10 rip. Ciascuna.

• Nel secondo Allenamento della settimana sostituite le distensioni su panca con quelle su panca inclinata e le aperture su panca inclinata con quelle su panca piana.

• Terzo allenamento, tornate al primo allenamento.

• Continuate ad alternare i due schemi ed andate avanti per tre settimane.

• Nella quarta settimana aumentate il peso nelle distensioni; scegliete un peso con cui potete effettuare 6/8 rip.. Il nuovo schema sara: Distensioni (panca piana od inclinata) 10 serie da 6 rip.; rimane invariato per le aperture (piane od inclinate) 5 serie da 10 rip.

• Proseguite per altre tre settimane; alla fine del ciclo il vostro petto avrà acquistato una discreta massa muscolare.
Questo Workout può essere eseguito, con le stesse modalità, su qualsiasi gruppo muscolare. Ecco vi ho appena data un altro suggerimento per le braccia; non fatelo o dovrete tagliare le maniche delle vostre T-shirt.

Oltre ai pettorali, avrete anche le braccia del "Barbaro".

Alla prossima.





torna a LE MIE FAQ