> Per registrare con HD recording un demo di qualità decente (non voglio nulla di
> professionale, senza la costruzione di una sala apposita ma registrando
> semplicemente) che mezzi ci vogliono? Di quale budget bisogna disporre?

se ti basta una qualità come quella dei brani dei Zizzetope allora ti basta una scheda audio decente, un software tipo cakewalk o sonar o cooledit, un microfono, un pod, un jack e una chitarra.
se invece vuoi ottenere dei risultati migliori, di tipo veramente professionale, allora ti serve una scheda audio decente, un software tipo cakewalk o sonar o cooledit, un microfono, un pod, un jack, una chitarra e saperli usare bene.

[CUT]

quello che penso è che non esiste uno standard identico per tutti. ci possono essere vari livelli qualitativi, magari alcuni piu elevati e raffinati, altri invece piu grossolani, che però possono essere comq considerati "professionali". gli esempi anche recentissimi di brani du successo fatti in casa con (a volte relativamente) modeste atrezzature ormai non si contano più. un brano , per funzionare, deve essere sorretto da un' idea , melodica, talvolta anche solo ritmica e/o sonora, ma che funzioni, che ti strappa l' orecchio dall' apatia e ti focalizza l' attenzione sulla radio o altro mezzo di diffusione che stai ascoltando. ci sono esempi anche in italia di dischi dal suono scadentissimo, che gli addetti ai lavori avevano giudicato inascoltabile, ma che hanno venduto milioni di copie (per es. "attenti al lupo" di dalla).
insomma non ci sono palle, se una cosa funziona, piace, vende, è professionale. tu hai fatto un lavoro seriamente, hai dato del tuo meglio e lo hai venduto, nessuno ti puo contestare niente, sei dalla parte della ragione e gli altri zitto e mosca, che si vadano a mettere le loro produzioni platinate nelle compilation sennò non le caga nessuno. con questo voglio dire che non è necessario raggiungere i massimi livelli possibili per poter dire di aver fatto un buon lavoro.
uno dei miei dischi preferiti è il primo di Van Halen. li sopra ci sono dei suoni bellissimi, per me i piu belli di tutti i tempi.
è stato registrato nel 1978, ....25 anni fa. con un' atrezzatura , immagino, mediamente piu scadente come fedeltà di quella che ho io ora nel mio pc ( o di quella che, con relativa poca spesa mi potrei procurare se per caso mi manca).
beh io mi bacerei i gomiti e tutto il resto se riuscissi nelle mie registrazioni ad ottenere quel suono. ma so che non dipende dalle atrezzature, ma dalla bravura di chi muove i cursori.

non mi interessa se qualcuno puo registrare in uno studio miliardario migliore di quello che posso permettermi io, io so che il suono che voglio è gia li, nascosto da qualche parte, dietro i miei potenziometri. ci vuole solo la bravura necessaria per tirarlo fuori (e non è facile) per questo ribadisco: " è tutto li il segreto: il fonico. se sai usare il software e soprattutto i plug-in, i megastudi miliardari ti fanno un baffo"

> Tu stai parlando di tutti quei processi che vengono prima e durante il mix.
> Bene, nulla da dire.
> Il thread riguardava la possibilita' di immettere sul mercato un prodotto
> fatto in casa.
> In casa non puoi produrre un master (solo con PC e plug-in) a meno che tu
> non abbia l'attrezzatura necessaria.
> Invito te come ho invitato sac a smentirmi, con adeguato CD.

il fatto che secondo me sia possibile non significa che io sia in grado di farlo. ho detto abbastanza chiaramente che mi bacerei i gomiti se sapessi sfruttare al 100% la potenza dei mezzi che bene o male abbiamo tutti a disposizione. io penso che se fossi un fonico come DONN LUNDEE otterrei un risultato decente anche col mio pc, anche perchè ribadisco che per fare un prodotto professionale, non è necessario secondo me raggiungere i massimi livelli possibili ed immaginabili, ma basta fare un disco che si ascolti in maniera sufficiente. fra i miei cd acquistati ve ne sono alcuni, pochi, che suonano peggio delle registrazioni dei ZIZZETOPE. molti altri superano lo standard dei ZIZZE, ma di poco.
cheppoi portare tutte le tracce in uno studio colle palle e farsi confezionare un master coi controcazzi da un signor fonico dia come risultato un prodotto migliore di quello che un inesperto come me e sac potrebbero mai ottenere è fuori discussione, anche e non solo per la bravura del fonico. quest' operazione porterebbe la qualità ad un livello superiore, ma non farebbe sprofondare obbligatoriamente nella merda il mix finale che avrei potuto fare io. ho detto prima che esistono vari livelli qualitativi, il mio sarebbe ad un livello piu basso, cio non significa non dignitoso. seppoi per caso dovesse capitare che per qualche imperscrutabile motivo si fosse obbligati a rivolgersi ad uno studio esterno per la "finitura" del nostro prodotto, cio non inficia e non esclude la bontà di tutto il lavoro precedente che si puo fare prima, a casa, da soli (se si è in grado di farlo ovviamente).
cioè in altre parole, se dovessi registrarmi tutto il cd suonandolo io, registrandolo io, quantizzando, sincronizzando, decidendo effetti, equalizzazione, volumi, editing e quantaltro autonomamente, mi sentirei tranquillamente in grado di poter dire che ho fatto tutto da solo anche se ho portato il malloppo a far fare il master da qualche altra parte.

> Altrimenti si tratta solo di opinioni che possono turbare il sonno del > postatore ignaro.

"solo opinioni"?
lo dici come se uno si dovesse vergognare delle proprie opinioni. le mie opinioni sono buone come le tue, dimostrami tu il contrario plis.... il postatore ignaro, intanto, ora sa che in casa col suo pc puo fare tante belle cose. il marone, ripeto, sta solo nell' imparare a farle.
ma visto che il tread si intitola "Registrare un demo in casa" penso che in casa un OTTIMO demo (sempre, ribadisco, dopo che si è riusciti a padroneggiare gli strumenti) lo si possa tranquillamente registrare.... ma così OTTIMO che potrebbe anche essere NONO...:-P

BS

torna a LE MIE FAQ